Pali per recinzioni: tecniche infallibili per calcolare il costo e la quantità esatta

Quando si desidera realizzare una recinzione, diventa fondamentale valutare attentamente le opzioni disponibili per quanto riguarda il tipo di rete e di conseguenza la tipologia di palo da utilizzare. Le alternative sono diverse e comprendono l’utilizzo di reti in rotoli da abbinare ai classici pali in ferro con sezione a T”, che possono essere plastificati o zincati. In alternativa, si può optare per l’installazione di pannelli rigidi, abbinati a pali dalla sezione tonda con un diametro di 48 mm, oppure si apre la possibilità di una soluzione più naturale, come l’adozione di una staccionata in legno, che aggiunge un tocco rustico all’ambiente circostante.

Nel vasto panorama dei pali per recinzioni in legno, si trovano diverse opzioni, che vanno dalle misure con sezione tonda a quelle quadrate. Quando si tratta di scegliere il palo adatto, è essenziale considerare le dimensioni dell’area da recintare e l’impatto visivo desiderato.

Se il tratto da delimitare è prossimo alla struttura abitativa e la recinzione è di dimensioni ridotte, è consigliabile optare per pali con diametro di 8 o 9 cm, in modo da non appesantire eccessivamente l’aspetto estetico della recinzione. D’altro canto, in spazi più ampi, è preferibile utilizzare pali con un diametro di 10 cm, garantendo così una maggiore solidità visiva alla staccionata.

Introduzione al calcolo dei pali per recinzioni

Per determinare il numero di pali per recinzioni necessari, è fondamentale considerare la natura del terreno in cui verrà installata. La distanza tra i pali può variare in base alla pendenza del terreno, soprattutto se si tratta di terreni con forte inclinazione. Per una recinzione con rete in rotoli, in un terreno pianeggiante o collinare, l’intervallo standard tra i pali è solitamente di circa 2 metri ma in presenza di forti dislivelli, è consigliabile ridurre questa distanza per garantire maggiore stabilità alla recinzione.

Se si opta invece per una rete rigida a pannelli, l’interasse tra i pali è determinato dalla lunghezza stessa del pannello, generalmente di 2 metri.

Per quanto riguarda le staccionate in legno, la distanza tra i pali varia solitamente da 1,7 metri a 2 metri. È importante considerare non solo la funzionalità ma anche l’aspetto estetico della recinzione in legno, evitando di creare troppo spazio tra i pali che potrebbe compromettere l’effetto finale, risultando poco elegante.

È cruciale considerare l’altezza dei pali da recinzione prima dell’acquisto. Il fattore principale da tenere in considerazione è se i pali verranno fissati su terreno oppure su un muretto in cemento.

Per i pali in ferro a “T” installati su terreno, è consigliabile scegliere pali con un’altezza di circa 25 cm in più rispetto all’altezza della rete. Questo vale sia per il fissaggio tradizionale con plinti in cemento che per l’installazione con il supporto a vite Vortek.

Se i pali in ferro a “T” devono essere fissati su un muretto in cemento, l’altezza dipenderà dalla profondità dei fori presenti nel muretto. Nel caso in cui il muretto non sia predisposto per il fissaggio, è possibile utilizzare piastre da tassellare, fisse o inclinabili. In questo caso, i pali devono essere alti almeno 25 cm in più rispetto all’altezza della rete, con la possibilità di tagliare la parte inferiore del palo per ottenere il risultato desiderato.

Per i pali tondi in ferro installati su terreno, è consigliabile optare per un’altezza di circa 25 cm in più rispetto alla rete, sia utilizzando i supporti Vortek che il fissaggio con il tradizionale plinto in cemento. Se i pali tondi in ferro vengono installati su un muretto in cemento, l’altezza dipende dalla profondità dei fori nel muretto o, se si utilizzano le piastre da tassellare, bisogna considerare un’altezza di circa 10 cm in più rispetto all’altezza del pannello.

Per quanto riguarda i pali in legno, se vengono fissati su terreno o su cemento utilizzando i supporti Vortek, è importante calcolare l’altezza del palo a partire dal livello del terreno. In questo caso, i pali non scendono in profondità e non necessitano di punta. Se i pali in legno vengono fissati direttamente nel terreno, è consigliabile optare per un’altezza di almeno 50 cm in più rispetto alla rete e dotarli di punta per facilitare l’installazione.

Fattori che influenzano il costo dei pali per recinzione

La variazione dei prezzi dei pali può essere attribuita a diversi fattori. Prendendo in considerazione i pali in ferro a “T”, ad esempio, il costo dei pali può variare in base alla qualità del ferro utilizzato, nuovo o di recupero. Influiscono anche i trattamenti a cui viene sottoposto il palo: alcuni sono rivestiti in PVC, altri sono zincati e rivestiti in PVC, mentre altri sono solo zincati. È importante anche considerare la dimensione dei pali a “T”: pali con sezione e “T” da 30, 35 o 40 mm possono essere reperiti sul mercato. Una sezione più ampia garantisce maggiore stabilità e robustezza alla recinzione. Un palo a “T” con sezione da 30 mm può essere sufficiente per una rete alta 1 metro, ma per recinzioni più alte, come quelle di 1,75 metri o 2 metri, è consigliabile optare per un palo con sezione da 35 mm.

Anche i pali tondi per reti rigide a pannelli possono presentare variazioni di prezzo a seconda del materiale utilizzato e del tipo di rivestimento. Alcune finiture, come i coperchi di protezione nella parte superiore, possono rendere il palo più funzionale e esteticamente gradevole.

Per quanto riguarda i pali in legno, l’offerta sul mercato è vastissima, con soluzioni che includono pali tondi, quadrati e di diverse sezioni. Il costo del palo in legno dipende dal tempo di crescita della pianta: legni provenienti da piante con un tempo di crescita più lungo tendono ad avere un prezzo più elevato e maggiore robustezza. Ad esempio, il castagno è particolarmente indicato per la realizzazione di staccionate esterne. Anche per i pali in legno, i prezzi variano in base alla provenienza, al tempo di crescita e alla lavorazione di finitura. Un palo scortecciato avrà generalmente un costo inferiore rispetto ad uno tornito.

Come misurare la distanza tra i pali per la recinzione

Per determinare il numero preciso di pali necessari per costruire una recinzione, è fondamentale conoscere con precisione la lunghezza totale del perimetro. In terreni relativamente pianeggianti, dove non ci sono forti dislivelli, è consigliabile utilizzare un interasse tra i pali di circa 2 metri. Per calcolare il numero di pali, è sufficiente dividere la lunghezza del perimetro da recintare per 2 e aggiungere un palo per il punto di partenza. Ad esempio, se il perimetro misura 100 metri, sarà necessario installare 51 pali.

Quando si pianifica il numero di pali per la recinzione, è essenziale considerare anche le saette, ossia i pali obliqui di rinforzo, soprattutto nelle recinzioni realizzate con rete in rotoli. Un corretto posizionamento delle saette contribuisce a garantire la solidità e la stabilità dell’intera recinzione.

In generale, si consiglia di fissare una saetta all’inizio della recinzione e una alla fine, oltre a due saette per ogni angolo o cambio di direzione della recinzione. Se si sta installando una recinzione lunga e rettilinea, è consigliabile inserire due saette ogni volta che si cambia rotolo di rete, in modo da assicurare un sostegno ottimale lungo l’intero tratto.

Pianificare attentamente la posizione delle saette è cruciale per garantire la resistenza e la durabilità della recinzione nel tempo, riducendo al minimo il rischio di cedimenti strutturali e assicurando una protezione efficace del proprio spazio esterno.

Consigli per scegliere i pali giusti e risparmiare

Scegliere i pali giusti per la tua recinzione è cruciale sia per la sicurezza che per il risparmio. Innanzitutto valuta la tipologia e laltezza della recinzione: puoi recintare con diverse tipologie di pali, pali in ferro a “T”, tubi in ferro, pali in legno. Investi in materiali di qualità: anche se costano di più all’inizio, durano più a lungo e richiedono meno manutenzione nel tempo.

Verifica se i pali sono stati sottoposti a trattamenti protettivi contro agenti atmosferici, umidità e parassiti. Questi trattamenti aumentano la resistenza del legno e del metallo, prolungandone la vita utile e riducendo i costi di manutenzione nel tempo.

Assicurati di scegliere pali per recinzione con la misura e la forma adatte alle dimensioni e al tipo di recinzione che desideri. Pali troppo corti o sottili potrebbero compromettere la stabilità della struttura, mentre pali troppo lunghi o spessi potrebbero essere eccessivi per le tue esigenze, aumentando i costi senza reale beneficio.

Prima di acquistare, confronta i prezzi e cerca offerte speciali per ottenere il miglior rapporto qualità-prezzo. Oltre al prezzo singolo dei pali, considera anche il costo totale della recinzione, inclusi gli accessori necessari per l’installazione dei pali e al costo della manodopera per realizzarla.

Seguendo questi consigli e facendo una scelta oculata, potrai selezionare i pali giusti per realizzare una recinzione economica, assicurando resistenza, durabilità ed efficienza, senza dover spendere una fortuna.

Condividi questo articolo

Articoli simili